Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

CASE HISTORY / « Torna all'elenco
Aspirazione di polvere d'alluminio

Aspirazione di polvere d'alluminio

La sempre più insistente richiesta di aspiratori industriali per l'aspirazione di polveri di alluminio ci spinge a fornire dettagli riguardanti le normative ATEX inerenti e il rischio di esplosione derivante dalla natura di questo materiale il quale, a seconda della composizione chimico-fisica, può dar luogo a situazioni esplosive durante le operazioni di aspirazione.

L'alluminio è un materiale molto diffuso e utilizzato in diversi settori per la produzione di molteplici prodotti. I metodi di lavorazione dell'alluminio sono pertanto diversificati e spesso innocui, ma alcuni campi applicativi possono risultare di notevole pericolosità per la presenza di atmosfere esplosive.

La condizione primaria necessaria all'alluminio per dimostrarsi altamente pericoloso è la sua granulometria e composizione. Esso infatti è particolarmente esplodibile quando si trova sottoforma di polvere atomizzata e, quindi, molto fine, rendendo questo materiale molto reattivo a contatto con l'aria. Un esempio di campo applicativo dell'alluminio atomizzato è l'utilizzo nella realizzazione di vernici o di cosmetici, o in alternativa come catalizzante nell'industria chimica.

In generale è comunque buona norma prevenire la formazione di pericolose nebbie combustibili mantenendo un ambiente privo di polveri, utilizzando aspiratori industriali specifici capaci di eliminare gli accumuli di polvere sui macchinari di lavorazione o negli ambienti di lavoro.